Turismo sostenibile: scoprire la Puglia tutto l’anno

Il turismo per anni è stato considerato come un elemento che poteva tranquillamente sfruttare la terra dove veniva effettuato senza preoccuparsi di cosa ciò comportasse.
La Terra è viva

La terra è viva e come tale necessita di specifici trattamenti, forse proprio questo hanno iniziato a pensare agli albori agriturismi e imprenditori che, per anni, poi l’hanno messa in evidenza e trattata per come andava trattata, da qui il turismo sostenibile.

Cosa significa però esattamente “Turismo Sostenibile”?

La UE definisce con i termini Turismo Sostenibile ciò che segue:

turismo che regge dal punto di vista economico e sociale senza depauperare l’ambiente e la cultura locale

Da tale definizione le persone e le imprenditorie hanno iniziato ad organizzarsi in tal senso e lo hanno fatto in differenti modi talvolta anche molto particolari ed interessanti al fine di far vivere delle vacanze fuori dai canoni del passato e volte al rispetto dell’ambiente che ci circonda e di cui facciamo parte.

Le Vie Verdi di Puglia

Dalla Puglia si è poi passati alla Calabria, un’iniziativa era quella della Green Road: un’idea imprenditoriale di qualche tempo fa ma che comunque fa capire come organizzare una vacanza all’insegna del rispetto ambientale e nello scoprire le diverse bellezze di questa terra.

Riportiamo questo esempio perché ci fa comprendere come rispetto per la natura e turismo possano andare effettivamente assieme e a braccetto.

Le strade della Natura e della Storia di Puglia

Se si pensa alla Puglia come Regione uno dei primi “simboli” di questa terra a venire in mente sono le masserie che attualmente sono lì come dei giganti che non profilano verbo… il silenzio è la loro caratteristica peculiare in effetti.

Poi gli uliveti stanno lì per essere ammirati e ricordano le origini di un prodotto che è stato insignito del riconoscimento più importante per un “frutto della terra”.

Le vie… le strade… e la murgia tarantina. Torniamo indietro alle masserie quindi, e andiamo al paese detto delle “100 masserie”, Crispiano.

Ma la Puglia sostenibile dal punto di vista turistico è anche:

  • Grottaglie
  • Pulsano
  • Visite guidate
  • Luoghi tipici della tradizione
  • Manifestazioni per le diverse ricorrenze
  • Sapori e profumi
  • Luoghi dal fascino indimenticabile

Andando a Grottaglie si scopre la ceramica che si trasforma in oggetti d’arte ad esempio. Le tradizioni sono anche questo e ricordano a chi visita tali luoghi quanto sia importante una manualità che nel corso del tempo si è andata via via perdendo lasciando spazio a nuove epoche.

Poi c’è Pulsano, terra d’acqua, il Mar Ionio è lì per accogliere il turismo e per essere anche contemplato ed ammirato.

Il Turismo Rurale

Poi sia per l’estate che per le altre stagioni esistono gli agriturismi questi sono sparsi per tutta la Regione e garantiscono un turismo sostenibile e anche capace di far interagire grandi e piccoli con la natura, gli animali e una vita di un certo tipo che è ancora caratteristica di molti luoghi d’Italia ma anche appunto di questa splendida Regione.

Commenti

Lascia un commento

Your email address will not be published. Name and email are required